"Pipato" - Cinque Terre D.o.c.

Qualche anno fa avevamo come amichevole consulente un grande Enologo Toscano, il quale era letteralmente innamorato delle Cinqueterre . Le viveva quasi in un’altra dimensione, colpito dai paesaggi, dalle stradine sui muretti, dal Mare e dai suoi tramonti, come dal modo unico e antico di “dare lo zolfo” col sacchetto grappolo per grappolo, incantato dalle antiche usanze essendo lui un biodinamico, e quindi legato alla natura più sincera. Un giorno assaggiò il vino direttamente dalla vasca, lo guardò, lo assaporò esclamando : Ah, questo vino è PIPATO dagli angeli. In presenza di una annata eccezionale come il 2017, ci è sembrato bello quanto doverosa ricordare questa cosa certi che lui l’apprezzerà. Alla salute, Federico!

 

CLASSIFICAZIONE: Cinqueterre DOC "Pipato"
UVAGGIO: Bosco 60% min, Albarola e Vermentino
NOTE DEGUSTATIVE: Colore giallo paglierino con leggeri riflessi verdognoli, profumo tipico fine piacevole, sapore secco, sapido, gradevole con retrogusto di frutta.
ABBINAMENTI: È’ il migliore sui crostacei e piatti di pesce nobile saporiti
ALC/VOL : Alcol: 14,5 % vol.

 

 

 

 

Nome: Pipato Classificazione: Cinque Terre D.o.c.
Primo anno di produzione: 2017 Numero medio di Bottiglie prodotte: 2.000
Area di produzione: Rio Maggiore - Corniolo Uvaggio: Bosco 60%, Vermentino, Albarola
Esposizione dei vigneti: Sud a picco sul mare Resa per ettaro: 40
Altimetria: 10/60 Metri sul livello del mare Sistema di allevamento: Pergola delle Cinque Terre
Densità dell'impianto 3000 piante / ettaro Età della vigna 30
Periodo della vendemmia: Metà Settembre Materiale vasche di fermentazione: Acciaio a temperatura controllata
Invecchiamento: Acciaio Vinificazione:

macerazione su bucce per 4 giorni, fermentazione con lieviti selezionati a temperatura controllata

Periodo di imbottigliamento: Marzo Capacità di invecchiamento Buona capacità di invecchiamento
Temperatura di servizio: 10-12° Formato confezione: 750ml
    .